Magazine Premiaty

Rosso fragola

Dolci e succose, le fragole sono un vero concentrato di benessere: mantengono giovani e sono ricche di vitamina C, acido folico per la memoria e xilitolo per i denti. Gustatele in piatti dolci e salati

Immaginavate che cinque fragole contengono la stessa quantità di vitamina C di un’arancia? Proprio così, questo super cibo è talmente ricco di vitamine da non farci rimpiangere uno dei frutti che da sempre ci aiuta naturalmente contro i malanni della stagione invernale. E se questo dato non vi ha ancora convinto a inserire le fragole nella vostra alimentazione, sappiate anche che l’alto contenuto di vitamina C facilita l’assorbimento del ferro e la produzione del collagene, una proteina che aiuta a prevenire le rughe e a rafforzare i capillari, riducendo la tanto odiata cellulite.

Le fragole sono indicate per combattere il colesterolo. Sono ricche di antiossidanti, sostanze che rallentano i processi di invecchiamento cellulare, di acido folico, amico della memoria, e di xilitolo, che previene la formazione della placca e del tartaro proteggendo quindi i denti (a tal proposito, le fragole sono anche un ottimo sbiancante casalingo). Questo frutto è inoltre fonte di fibre, che aiutano a regolarizzare l’intestino, e di sali minerali come potassio, calcio, fosforo e ferro, che rendono le fragole rimineralizzanti e depurative.

Sono poi un toccasana per chi soffre di reumatismi e di raffreddamento prolungato. Essendo composte per il 90% d’acqua, le fragole attivano il metabolismo dei grassi e il ricambio cellulare. Non dimenticate, però, che si tratta di un frutto dal potere allergizzante.

L’avreste poi detto che le fragole sono ottime contro le scottature solari? Schiacciate, applicate sulla pelle e lasciate agire per qualche ora vi aiuteranno contro i danni del sole.

Le fragole in cucina

Quando siete al banco della frutta scegliete fragole di un colore rosso brillante e uniforme, dalla consistenza soda e con il picciolo attaccato e verde. Arrivati a casa lavatele bene e... gustatele in piatti dolci e salati. Abituati a mangiare le fragole da sole o insieme ad altri frutti in una rinfrescante macedonia, ci dimentichiamo che sono perfette per arricchire torte (provatele in abbinamento al cioccolato), per preparare frullati e smoothie energizzanti o per essere trasformate in dolci confetture da gustare per la colazione. Per i piatti salati, l’abbinamento migliore rimane quello con l’insalata, magari con formaggio e miele, oppure con la carne, sotto forma di composta.

Una fragola sul balcone

Le fragole sono l’ideale per chi vuole fare un po’ di giardinaggio pur vivendo in appartamento, perché possono essere coltivate in un vaso da tenere sul balcone. Scegliete un vaso profondo circa 20 cm. Il terreno ideale per le fragole è con un PH che varia dai 5,5 ai 6,5, sabbioso e ricco di sostanze organiche. Le fragole richiedono annaffiature regolari in modo da mantenere il terreno sempre umido. Vi consigliamo di bagnarle la mattina e sempre alla base della pianta, quindi non sulle foglie o sui frutti. E la varietà? Potete optare per le unifere, che maturano tutte insieme una sola volta l’anno, o per le varietà bifere, che invece vi accompagneranno con i loro frutti profumati più a lungo.