Magazine Premiaty

Fuga dall'inverno... a Madeira

L'isola dell'eterna primavera è la meta perfetta per aprire il nuovo anno. La leggenda la identifica con Atlantide, ma oggi è forse più celebre perchè ha dato i natali a Cristiano Ronaldo.

Un bagno di natura, frutta tropicale e pesce fresco,il sole tiepido che bacia in fronte,il rumore del mare. È Madeira, a gennaio. Un paradiso dove approdare per scappare dal freddo invernale e cominciare l’anno in bellezza. Parte dell’arcipelago vulcanico che prende il suo nome, regione autonoma del Portogallo identificata con la leggendaria Atlantide, Madeira emerge dalle acque dell’oceano Atlantico assieme a Porto Santo e, più lontano, altre cinque isole disabitate, le Desertas e le Isole Selvagge. Esposta in pieno alla Corrente del Golfo, gode di un clima mite tutto l’anno, che la rende la meta perfetta per gli amanti delle escursioni, visto che il caldo non è mai eccessivo. Bello immergersi nel verde rigoglioso del suo Parco Forestale das Queimadas, la più grande foresta laurisilva del mondo con alberi di lauro alti fino a 40 metri, e raggiungere Pico Ruivo, la vetta più elevata dell’isola, dove la vegetazione lussureggiante lascia spazio alla nuda roccia lavica. Ma anche Pico do Arieiro o Cabo Girâo, una delle scogliere più alte d’Europa, dai quali ammirare panorami incredibili. Gli appassionati di trekking ameranno le levadas, antiche condutture d’irrigazione che coprono l’intera isola, oggi fiancheggiate da camminamenti affacciati su strapiombi mozzafiato. Retaggio della colonizzazione inglese è poi la passione per il giardinaggio, che prende la forma di oltre 20 tra parchi e giardini: imperdibile la visita al Jardim Botanico di Funchal che vanta la più grande collezione di piante esotiche al mondo. La Riserva Naturale di Garajau è, infine, il paradiso per gli amanti del mare, e ospita una ricca fauna marina con cernie, murene, mante, cavallucci marini… E cosa dire dei delfini e delle balene che fanno capolino dalle acque tutto attorno l’isola?

L’Isola-giardino

Non è un caso che quest’isola, dove fioriscono tutto l’anno rose e gardenie, magnolie e orchidee, abbia fatto innamorare tanti dei suoi ospiti illustri, da Cristoforo Colombo alla principessa Sissi, da Winston Churchill ai Beatles. Capoluogo di Madeira è Funchal, dove visitare la Sé, prima cattedrale portoghese d’oltremare, e il Mercado dos Lavradores per fare il pieno di frutti tropicali e pesce fresco, immergendosi poi nella Zona Velha, storico quartiere di pescatori oggi cuore della vita mondana. Stradine, vicoli e archi disegnano la zona attorno a Rua de Santa Maria, e nascondono tesori come la Capela del Corpo Santo, antica chiesetta tutta affrescata all’interno. Inevitabile una passeggiata al porto e alla Marina: cinque minuti e si raggiunge il Museu CR7 che Funchal ha dedicato al suo cittadino più illustre, Cristiano Ronaldo. Da vedere fuori dal centro le fortezze che proteggono l’abitato dall’alto, come quella di Pico, e il monastero di Santa Clara. Un piccolo viaggio in funivia e si raggiunge Monte, storico centro di villeggiatura a 600 metri di altitudine. Da non perdere il Jardim Tropical Monte Palace e il Parque Municipal do Monte, ma anche la bella la Igreja da Nossa Senhora, ai piedi della cui scalinata partono i carros de cesto, il mezzo di trasporto più insolito per tornare a Funchal: si tratta di slittini di vimini guidati da due conducenti che vi faranno letteralmente scivolare lungo tutta la strada! Non troppo distante è Câmara de Lobos, candido villaggio di pescatori dove è bello fermarsi a degustare un piatto di espada, il tipico pesce di Madeira, guardando il mare. Più caratteristico ancora è Santana, borgo a nord dell’isola, con le sue casette triangolari dal tetto di paglia e il parco tematico dedicato alla storia dell’arcipelago. 

I Caraibi d’Europa

Pochi minuti di volo o un piacevole viaggio in traghetto e si raggiungono le coste dell’isola di Porto Santo, un gioiello che si estende per soli 42 km². La si gira a piedi e ci si lascia ammaliare dalla sua essenza arida, brulla e calda, che la rende perfetta per godersi una giornata di mare in qualsiasi stagione. Del resto è proprio la sua spiaggia di sabbia finissima che si estende per lunghi chilometri a sud dell’isola, bagnata da un mare cristallino, ad averla resa famosa. La costa nord e quella est sono invece inaccessibili: alte e rocciose, è difficile persino avvicinarle in barca, vista la portata delle correnti. Tra i siti naturali da non perdere il Pico Castelo e il Miradouro dos Flores, punti panoramici di grande bellezza; ma soprattutto il Pico de Ana Ferreira, con le sue rocce millenarie dalla singolarissima forma a canne di organo. L’unico centro abitato dell’isola è Vila Baleira, dove visitare la casa-museo di Cristoforo Colombo, che qui si sposò e visse.

10 cose da fare a Madeira

  1. Lanciarsi con il parapendio, attività molto amata sull’isola
  2. Fare un’escursione in barca per avvistare balene, tartarughe e foche monache, ma anche nuotare con i delfini
  3. Scendere nei fondali marini per un’immersione, anche in notturna
  4. Provare il brivido del green in uno dei prestigiosi golf club dell’isola
  5. Scoprire il canyoning nelle valli del Parco Naturale di Ribeiro Frio
  6. Visitare il bel Museu de Arte Contemporânea da Madeira, a Calheta
  7. Fare festa all’Hotel Casinò, sede di una delle discoteche più trendy di Fuchal
  8. Toccare il cuore del vulcano a Curral das Freiras, affascinante borgo immerso tra le rocce
  9. Raggiungere Seixal e ammirare il panorama dal belvedere Veu da Noiva (velo della sposa)
  10. Approfondire la storia dell’isola tra le sale del Museu Quinta des Cruzes, nella residenza di João Gonçalves Zarco lo scopritore di Madeira, e del Museu de Arte Sacra a Funchal

DOVE DORMIRE

Quinta Splendida
Struttura immersa in un giardino botanico privato, dotata di una grande spa di design con numerosi trattamenti.
Doppia base da 70 euro
Estrada da Ponta da Oliveira, 11 – Caniço
www.quintasplendida.com

Quinta do Monte
Una casa padronale in mezzo al verde con 42 camere dallo stile classico.
Doppia b&b da 96 euro
Camino do Monte, 192 – Funchal
www.quintadomontemadeira.com

Residencial Colombo
In pieno centro storico, ambienti semplici ma confortevoli. Molte camere sono dotate di angolo cottura.
Doppia: 33 euro
Rua Da Carreira, 182 – Funchal
www.residencialcolombo.com

DOVE MANGIARE

Quia do Furão
Vista spettacolare a strapiombo sulle acque. Ottimi piatti tipici.
Pezzo medio: 30 euro
Achada do Gramacho – Santana
www.quintadofurao.com

Doca do Cavacas
Pesce e frutti di mare freschissimi con vista sull’oceano.
Prezzo medio: 20 euro
Rua Ponta da Cruz, 66 – Funchal
www.facebook.com/rdocadocavacas

Vila do Peixe
Famoso per le sue grigliate di pesce. Vista panoramica.
Prezzo medio 25 euro
Rua Dr. João Abel de Freitas, 30A – Câmara de Lobos
WWW.viladopeixe.com

Info utili

In aereo: l’aeroporto, intitolato a Cristiano Ronaldo, si trova a Santa Cruz, a 16 km da Funchal, ed è collegato con diverse città europee da voli low cost e charter.
www.aeroportomadeira.pt

In nave: il porto di Funchal si trova a 15 minuti a piedi dal centro. Qui approdano le navi da crociera provenienti dal Mar Mediterraneo. È attivo un regolare servizio di traghetti tra Funchal e Vila Baleira sull’isola di Porto Santo.

Spostamenti interni: il modo più comodo per muoversi a Madeira è affittare un’auto. Il servizio di autobus Horários do Funchal agevola gli spostamenti sull’isola grazie al suo servizio cittadino, urbano e interurbano; nel centro di Funchal i minibus della Linha Eco sono una soluzione comoda per scoprire la città.
www.horariosdofunchal.pt