Magazine Premiaty

Adozioni sul web

Come muoversi e a cosa fare attenzione se state cercando un amico a quattro zampe tramite privati o associazioni online

Negli ultimi anni è una pratica sempre più diffusa: attraverso le reti social network le persone si mettono in contatto con chi ha gli stessi interessi, le stesse passioni o uguali obiettivi e, in questo caso specifico, con chi cerca di trovare e offrire una casa a tanti animali trovatelli.

C'è da fidarsi?

In linea di massima si tratta di persone spinte da un grande amore per gli animali, che si adoperano per trovare una sistemazione al maggior numero possibile di cani e gatti sul nostro territorio.
Sempre più spesso si trovano cuccioli che provengono da lontano, talvolta anche dall’estero, e volontari che, a proprie spese, portano o spediscono cani e gatti a centinaia di chilometri di distanza. Vengono organizzate delle vere e proprie “staffette”, con corrieri che partono con diversi animali e li consegnano ai volontari lungo il percorso. Anche in questo caso, se cani e gatti sono accompagnati da documenti in regola si presume che tutti lavorino solo per il bene dei nostri amici pelosi. Il flusso maggiore di animali arriva generalmente dal Sud e dal Centro Italia verso il Nord.
I cani spesso sono già stati vaccinati, sottoposti a trattamenti vermifughi e microchippati. In questo modo ogni cosa può essere tracciata, quindi chi organizza questi spostamenti dimostra generalmente una certa affidabilità.
Per quanto riguarda i gatti, invece, non essendo il microchip obbligatorio, bisogna prestare più attenzione e magari preferire altre strade, come affidarsi a qualcuno che si conosce. I trovatelli adottati sono soprattutto giovani gatti di età superiore ai 6-7 mesi o adulti, spesso già sterilizzati e testati per la Felv e la Fiv (leucemia felina e immunodeficienza felina). Anche in questi casi da parte dei volontari c’è una grande premura verso il benessere degli animali.


Verificare i contatti

Navigando in Rete si può trovare davvero di tutto. Prima di confermare un’eventuale adozione, è consigliabile cercare qualche riscontro presso le associazioni animaliste del luogo di provenienza e chiedere informazioni sull’esistenza e sulla serietà di chi ha messo l’annuncio. Nel caso non siate convinti del contatto web, rivolgetevi sempre ad una struttura ufficiale per verificare che non si tratti di un caso di speculazione.


Consigli in pillole

  • Consultate siti diversi, cercando associazioni affidabili e certificate, documentatevi e fate domande molto precise: provenienza dell'animale, età, sesso, taglia.
  • Informatevi sui controlli sanitari e sulle caratteristiche comportamentali del cane e del gatto.
  • Utilizzate il passaparola per chiedere consigli a chi ha già avuto questa esperienza.
  • Ricordatevi che, chi adotta a distanza, si può servire di volontari per controllare l'inserimento e il benessere dell'animale nella nuova famiglia.
  • Mettetevi in contatto con le associazioni animaliste del vostro comune di residenza, che potranno sicuramente esservi utili con contatti in altre città
  • Ricordate che i gatti che cercano una nuova famiglia molto spesso non provengono da gattili, ma da situazioni specifiche di bisogno o di disagio.