I feromoni del gatto - SuperSIGMA
Premiaty > MONDO PET Gennaio 2018

I feromoni del gatto

Premiaty > MONDO PET

È un sistema di comunicazione dei nostri felini: ecco a cosa servono e come si possono utilizzare

I feromoni sono segnali chimici prodotti da particolari zone del corpo dei gatti, che si diffondono nell’aria e vengono intercettati e “letti” da animali della stessa specie. Per questo motivo sono anche considerati un importantissimo sistema di comunicazione. Ne esistono di diversi tipi: territoriali, sessuali, di appagamento e di allarme. Sono in grado di influenzare il comportamento degli altri individui, ma anche del soggetto che li produce, per esempio quando un animale marca il proprio territorio. L’area a cui sono attribuiti il riconoscimento e l’interpretazione dei feromoni è detta “organo vomeronasale” e si trova sul palato, dietro gli incisivi superiori del gatto.

Feronomi di sintesi

Da diversi anni ormai, e dopo un’accurata ricerca, è stato riprodotto in laboratorio il feromone felino F3, il più interessante dal punto di vista del comportamento dei nostri gatti e della capacità di adattamento alla vita domestica. Si tratta di un feromone facciale, usato per marcare il proprio territorio. Trasmette, infatti, un messaggio rassicurante per cui il soggetto riconosce l’ambiente come familiare e sicuro. Viene prodotto dalla zona delle guance del gatto, dalle labbra e dal mento, e viene poi distribuito, attraverso lo strofinamento, sugli oggetti di casa e anche sul padrone.

Come si usano

Questi feromoni sintetici sono ormai molto diffusi e possono essere utilizzati in tutta tranquillità e sicurezza. Esistono sia in flacone spray, che va spruzzato tutti i giorni nella zona interessata, sia nel diffusore per ambienti (quest’ultimo del tutto simile ai deodoranti da applicare alla presa di corrente e sicuramente il più comodo quando le dimensioni della casa sono considerevoli, in quanto agisce su 50-70 mq per circa un mese). I feromoni sintetici sono del tutto inodore e, una volta spruzzati, non vengono percepiti dalle persone che soggiornano in casa. Avendo una funzione rassicurante nei confronti dell’animale, ne è consigliato l’utilizzo per i gatti da appartamento che manifestano comportamenti sgraditi, come ricorrenti deiezioni fuori dalla cassetta igienica e conflitti/liti nei casi in cui si cerca di inserire un nuovo soggetto in casa. In questi casi, inoltre, sottolineiamo che è opportuno parlarne subito con il proprio veterinario così da prevenire e affrontare il problema sul nascere.

Quando si utilizzano?

L’utilizzo dei feromoni sintetici può essere utili nei casi di:

  • gatti che sporcano fuori dalla cassetta igienica;
  • gatti facilmente irritabili, agitati, poco mansueti, con un istinto predatorio molto sviluppato, che fanno spesso agguati;
  • inserimento di un nuovo soggetto in una casa dove vive già un gatto adulto;
  • uso del trasportino per viaggi o visite veterinarie;
  • traslochi o cambi di arredamento (talvolta anche tinteggiature);
  • case vacanze durante le ferie, dato che possono causare stress;
  • graffiature sugli arredi di casa;
  • stati d’ansia/stress di diversa natura, talvolta difficili da comprendere, ma che possono nascondere un disagio.