Negroni - SuperSIGMA
Premiaty > VINI&BEVANDE Aprile 2022

Negroni

Premiaty > VINI&BEVANDE
  • 30 ml di gin
  • ✗ 30 ml di vermut rosso dolce
  • ✗ 30 ml di Bitter
  • ✗ ghiaccio a cubetti
  • ✗ 1 fettina di arancia
  • Bicchiere: old fashioned o tumbler basso (180ml)

Questo cocktail dal sapore deciso è assai semplice da preparare, ma per realizzare un Negroni perfetto sono necessarie alcune accortezze. La prima cosa da fare è versare qualche cubetto di ghiaccio e attendere che il tumbler si sia raffreddato, quindi scolare l’acqua in eccesso. Adesso potete aggiungere gli ingredienti partendo da quello più alcolico. Mescolate poco e con delicatezza e completate con la fettina di arancia. Il vostro Negroni è pronto per essere gustato come aperitivo o, meglio, degustato con molta lentezza, data la sua consistente gradazione.


Questo famosissimo cocktail è nato in Italia nel 1919 e prende il nome dal conte fiorentino Camillo Negroni. Pare che l’aristocratico fosse uso frequentare il Caffé Casoni nella centralissima Via de’ Tornabuoni a Firenze. Di ritorno da una trasferta a Londra chiese al barman di sostituire la soda del suo solito cocktail “Americano” con il gin, per celebrare il suo viaggio. Nacque così “l’Americano alla moda” che presto però iniziò a essere conosciuto con il nome del suo ideatore. Molto in voga fino agli anni Novanta, ha conosciuto un breve declino, ma nel 2021, secondo una ricerca pubblicata sulla rivista Drinks International, una delle più importanti del settore, è stato il cocktail più bevuto al mondo. Nella lista ufficiale dell’IBA (International Bartenders Association) è collocato tra gli “Unforgettables”, vale a dire gli “Indimenticabili”. Il Negroni è un cocktail talmente conosciuto che ne esistono ben 10 varianti, dal famoso Negroni sbagliato al Negroski, passando per il Cardinale, il Bencini e il suo cugino francese, il Boulevardier. Per variare l’aromaticità del cocktail, mantenendo intatte le sue caratteristiche, è possibile sperimentare diverse combinazioni a seconda del gin, del vermut e del Bitter scelti, iniziando magari con un classico Tanqueray London Dry Gin abbinato al Martini Rosso (anche se è stato tolto dalla categoria dei Vermut) e al Bitter Campari.