Premiaty > MENU SPECIALE Marzo 2019

Crostata per la festa del papà

6 persone
  Ingredienti

PER LA PASTA FROLLA

300g di farina "00"

150g di burro

100g di zucchero

3 tuorli

1 limone non trattato

1/2 cucchiaino di lievito in polvere per dolci

sale

PER IL RIPIENO

70g di granella di mandorle

100g di amaretti

2 albumi

1 cucchiaio di zucchero semolato

Liquore all'amaretto

2-3 cucchiai di preparazione di mirtilli

1 cucchiaio di zucchero di canna

Procedimento

  1. Per la frolla: nel mixer lavorate il burro freddo a pezzetti insieme allo zucchero semolato. Unite i tuorli, la scorza di limone grattugiata, la farina, il lievito e infine un pizzico di sale. Impastate il tutto fino ad ottenere una pasta liscia e omogenea, se necessario, lavoratela brevemente a mano, formate la classica palla e fatela riposare in frigo per 30 minuti circa avvolta nella pellicola alimentare.
  2. Stendete tre quarti della pasta frolla su una spianatoia in un disco grande a sufficienza per formare la base ed i bordi della crostata e disponetela in uno stampo a cerniera da 20 cm di diametro ben imburrato ed infarinato. Spalmatevi sopra il preparato di mirtilli servendovi di un cucchiaino e disponetevi sopra gli amaretti interi, che avrete immerso velocemente in un piatto fondo contenente un po’ di liquore ricoprendo l’intera base.
  3. Montate leggermente gli albumi insieme ai 2 cucchiai di zucchero semolato in una ciotola ben pulita servendovi delle fruste elettriche e con essi ricoprite la superficie di amaretti aiutandovi con una spatola. Distribuite la granella di mandorle con le mani uniformemente sul composto di albumi montati completando con una spolverata di zucchero di canna.
  4. Stendete la pasta rimasta con il mattarello portandola ad uno spessore di 5 mm e con i taglia biscotti ricavate le sagome necessarie ad ottenere la scritta “papà” e qualche cuore a piacere. Disponeteli in maniera ordinata sulla crostata.
  5. Cuocete nel forno già caldo a 180°C per circa 40 minuti coprendo con un foglio di alluminio se la superficie del dolce dovesse scurirsi troppo.