Chardonnay Sicilia Doc Gusto&Passione Selezione Slow Food - SuperSIGMA
Premiaty > VINI&BEVANDE Gennaio 2022

Chardonnay Sicilia Doc Gusto&Passione Selezione Slow Food

Premiaty > VINI&BEVANDE

Varietà cosmopolita per eccellenza, oggi coltivata letteralmente in tutto il mondo, lo Chardonnay è ormai un classico della Sicilia vitivinicola. Difficile risalire alle sue origini, comunque molto antiche e che lo pongono al centro della storia viticola europea e mondiale.

È una delle tre uve su cui si fonda la Champagne del vino e proviene dalla Borgogna (secondo alcuni storici veniva coltivata dai monaci cistercensi dell’abbazia di Pontigny), ma, essendo particolarmente versatile e adattabile ai più svariati contesti pedoclimatici, si è spinta un po’ ovunque trovando in Italia ampia diffusione soprattutto in Sicilia e in Lombardia (Franciacorta).

Ciascun territorio restituisce sfumature diverse, perché è un vitigno capace di tradurre le differenti condizioni in cui viene a trovarsi. Così gli Chardonnay prodotti in zone più fresche sprigionano aromi di frutti bianchi e di agrumi, mentre quelli ottenuti da aree più calde (o da uve più mature) liberano note di frutti gialli (albicocca, pesca), miele, ginestra e acacia. A livello gustativo una costante è rappresentata dall’acidità viva ma elegante, con una sapidità che si fa vibrante soprattutto nei suoli argilloso-calcarei.

In Sicilia lo Chardonnay spesso si esprime su un versante ricco e generoso, caldo, anche se col tempo sono emerse versioni di medio peso più attente al dettaglio e alla finezza.

Servito ben fresco, a 8°-10°C di temperatura, il Sicilia Chardonnay si sposa alla perfezione con spaghetti alle vongole o al nero di seppia, pasta con le sarde, cous cous di pesce e preparazioni a base di baccalà, ma può dare soddisfazione anche con le carni bianche.