Premiaty > BENESSERE Aprile 2018

Insalata di lenticchie con rucola, funghi e pollo marinato

4 persone 10 minuti 15 minuti
  Ingredienti

per il pollo

4 filetti di petto di pollo (180g circa ciascuno)

2 cucchiai di pasta di miso chiara

2 cucchiaini di miele millefiori

la punta di un cucchiaino di aglio granurale

2 cucchiai di olio extra vergine di oliva

pepe

per l'insalata di lenticchie

400g di lenticchie

50g di rucola

2 carote

400g di funghi champignon freschi

olio extra vergine di oliva

1/2 limone

sale e pepe

Procedimento

  1. In una ciotola stemperate la pasta di miso con il miele e l’olio. Aggiungete l’aglio granulare e il pepe e mescolate. Spalmate i petti di pollo da entrambi i lati con la salsa ottenuta e fateli riposare in frigorifero, coperti di pellicola trasparente, almeno un paio d’ore.
  2. Mondate e lavate i funghi, divideteli in 4 spicchi e metteteli in un tegame senza condimento. Accendete il fuoco a fiamma moderata e condite con un pizzico di sale e pepe. Proseguite la cottura finché i funghi non avranno assorbito completamente tutta l’acqua di vegetazione prodotta durante la cottura. A quel punto aggiungete 2 cucchiai d’olio e proseguite la cottura per altri 5 minuti.
  3. Sciacquate le lenticchie, scolatele bene e scaldatele per 5 minuti al vapore. Mescolate le lenticchie e i funghi in una ciotola.
  4. Pelate e affettate le carote e unitele, insieme alla rucola, alle lenticchie. Condite con una spruzzata di succo di limone, olio, sale e pepe.
  5. Fate quindi dorare i filetti di pollo in una padella antiaderente con circa 1 cucchiaio d’olio, girandoli spesso per non farli bruciare (il miele della marinatura tenderà a caramellare). Se necessario aggiungete poca acqua.
  6. Quando il pollo sarà ben cotto, fatelo riposare per circa 1 minuto, poi tagliatelo a fette non troppo sottili. Dividete l’insalata di lenticchie nei piatti e accompagnatela con il pollo marinato.

L'ingrediente

Il miso è un alimento che nasce dall’antica tradizione giapponese e si ricava dai  fagioli di soia fermentati in acqua e sale.  Si presenta come una pasta che può essere  di colore chiaro o scuro e si può utilizzare  per salse e condimenti, oppure per brodi  e zuppe, diluito in acqua, come fosse una  sorta di dado insaporitore, da aggiungere  verso fine cottura. È un grande alleato  della digestione perché aiuta a pulire  e purificare l’intestino.