Porto città d'acqua e di vino - SuperSIGMA
Premiaty > ITINERARIO Maggio 2018

Porto città d'acqua e di vino

Premiaty > ITINERARIO

Approdo sicuro per viaggiatori gourmet, la seconda città del Portogallo custodisce, tra case colorate e vicoli dal fascino antico, un patrimonio inestimabile di golosità ma anche di arte e storia, che sono valsi al suo centro storico il titolo di Patrimonio dell’Umanità

Si brinda, si balla, si guarda il cielo accendersi di fuochi d’artificio e poi ci si stringe attorno ai falò sulla spiaggia. Si sta in piedi tutta la notte, si arrostiscono sardine, si mangiano baccalà e capretto e ci si sfida a inverosimili duelli a colpi di gambi di porro o martelli di gomma. Ci si abbraccia ascoltando il fado e si sogna guardando salire al cielo lanterne di carta trasportate dalla brezza oceanica.

Si fa tutto questo e tanto altro ancora nella notte del 23 giugno, quella che precede la festa di São João, a Porto. E si fa tutto solo per celebrare l’amatissimo patrono, quel San Giovanni grazie alla cui protezione, si dice, la città si è meritata il titolo cidade invicta, ovvero mai sconfitta. È una notte sfrenata e gioiosa quella che precede il 24 giugno, una notte che incarna bene lo spirito di questa città vivace, con la sua storia secolare e il suo spirito cosmopolita, il fascino fané e i colori accesi che ne disegnano i vicoli e il romantico lungofiume.

Ed è proprio qui, sulle sponde del Douro, che ci si ritrova il 24 per la tradizionale regata dei barcos rabelos – le imbarcazioni un tempo utilizzate per trasportare le botti di Porto – che segna il culmine della festa. A tenere assieme i due argini del fiume un capolavoro di ferro ed eleganza, il Ponte Dom Luís I. Percorrere i suoi quasi 400 metri per raggiungere Vila Nova de Gaia, zona di vigne e cantine di vino Porto, è un’emozione imperdibile, per la quale però possiamo aspettare ancora un po’. Prima c’è tutta una città da scoprire.

Tra storia e cucina

Cuore antico di Porto è la Cattedrale, La Sé, che dall’alto domina la città affacciata su una piazza panoramica dalla quale parte un’infinita scalinata che conduce fino alla Ribeira, quartiere simbolo della città. A disegnarlo case coloratissime, piazzette alberate, il lungofiume, e ancora bar dove fermarsi per qualche petiscos, le tapas portoghesi, ristorantini per assaggiare tipicità locali come le tripas a moda do Porto – che raccontano bene la passione degli abitanti per la trippa, che valse loro il nome tripeiros! – e botteghe artigianali. Siamo nel nucleo originario della città, dove tutto è cominciato.

Da vedere la Chiesa di San Francesco e il Palácio da Bolsa: in entrambi i casi gli esterni non rendono l’idea dello sfarzo e della magnificenza degli ambienti interni, tripudio d’oro e splendore; merita la sosta anche il Mercado Ferreira Borges, struttura in ferro che un tempo ospitava il mercato e oggi è sede di un vivace centro culturale.

Belle anche la Chiesa di Santa Clara, con i suoi eccessi barocchi, e quella di Sant’Ildefonso dalla celebre facciata ricoperta di azulejos bianchi e azzurri; gli stesse che ritroviamo anche nell’atrio della stazione di São Bento e sulla faccia della Capela das Almas lungo la via dello shopping, Rua Santa Caterina.

Per una sosta sfiziosa, da non perdere il Café Santiago, regno indiscusso della francesinha – irresistibile toast con carne, uova e una cascata di formaggio – e l’elegante Café Majestic dove sorseggiare un Porto Sour in uno splendido ambiente Liberty, magari seduti accanto a J.K. Rowling che pare lo ami moltissimo.

La visita al Mercado do Bolhão è, infine, un tuffo nella vita quotidiana della città, con le sue tante bancarelle cariche di frutta, verdura e fiori.

Luoghi magici

Muoviamo quindi in direzione di rua Bombarda attraversando le mondane rua Galerias de Paris e rua de Cândido dos Reis, dove trascorrere notti brave tra bar e locali, e facendo sosta alla Libreria Lello e Irmão, grandiosa, gotica, probabilmente la più bella del mondo: così magica che pare abbia ispirato alcuni ambienti raccontati nei romanzi di Harry Potter.

Lungo la via per rua Bombarda spuntano sempre più fitti negozi di dischi, di vintage e di design, ma soprattutto gallerie d’arte e spazi espositivi che danno alla zona una connotazione fortemente contemporanea. Il nostro tour sta volgendo al termine ed è tempo di consuntivi, che in questo caso significa cercare il punto panoramico migliore per godere un’ultima volta della città in tutta la sua bellezza.

Perfetta per questo obbiettivo la Chiesa dos Clerigos, dove si può salire sulla torre più alta di Porto, ma anche il Jardim del Palácio de Cristal regala viste spettacolari: siamo nel polmone verde della città, con i suoi spazi dedicati a piante, fiori e opere d’arte antica, in un susseguirsi di terrazzi affacciati sul blu del cielo e su quello delle acque del Douro, nel quale perdersi in compagnia dei pavoni, ospiti discreti che aggiungono un ulteriore nota di colore all’arcobaleno di emozioni che porteremo via con noi da questo splendido viaggio.

1O Cose da fare a Porto in un fine settimana

  1. Godere della vista panoramica salendo con la Funicular dos Guindais
  2. Scoprire le architetture contemporanee disseminate per la città, come il Museo d’Arte Contemporanea di Serralves e la Casa da Música
  3. Farsi accompagnare in un tour gastronomico della città dagli esperti di www.tasteporto.com
  4. Visitare il Centro Português de Fotografia, nei locali di un’ex prigione
  5. Passeggiare nel verde del Parque da Cidade, il più grande parco urbano del Paese
  6. Vagare per la città a bordo dei suoi mitici tram e visitare il Museu do Carro Eléctrico a loro dedicato
  7. Assistere a uno spettacolo nel Teatro Nacional São João
  8. Cenare al malinconico ritmo del fado in ristoranti come O Fado, in Largo de São João Novo
  9. Guardare la città dal fiume a bordo di un tipico barco rabelo
  10. Viaggiare lungo le sponde del fiume seguendo la Linha do Douro, a bordo di treni storici (anche a vapore!)

Shopping

In tema con la festa di São João, un souvenir tipico potrebbe essere una piantina di manjerico, una sorta di basilico, che in questi giorni ci si regala tra amici e parenti accompagnandolo a bigliettini con scritte, filastrocche e poesie. O ancora, tradizione vuole che si acquistino piccole statue del santo ma anche casette e statuine legate agli antichi mestieri per realizzare una sorta di presepe. Un ottimo indirizzo per fare acquisti vintage in stile portoghese è invece quello di A Vida Portuguesa, in rua da Galeria de Paris, dove trovare marchi storici e prodotti amatissimi dai portoghesi di ogni età.

Dove mangiare

Casa Adão
Avete una nonna portoghese?
Qui ne troverete una, con la sua cucina tradizionale.
Prezzo medio: 18 euro
Avenida de Ramos Pinto 252, Vila Nova de Gaia
Tel. +351.223750492

Solar Moinho de Vento
Atmosfera tradizionale, così come la cucina e l’accoglienza.
Prezzo medio: 18 euro
Rua Sá de Noronha, 81, Largo Moinho de Vento
Tel. +351.222051158
www.solarmoinhodevento.com

Esplanada Marisqueira “A Antiga”
Famoso per il pesce freschissimo e ben cucinato.
Prezzo medio: 50 euro
Rua Roberto Ivens, 628, Matosinhos
Tel. +351.229380660
www.esplanadamarisqueira.com

Dove dormire

Magnolia
Curatissimo ostello con camere matrimoniali
da 60 euro, posto letto da 20
Avenida Rodrigues de Freitas, 387
Tel. +351.222014150 magnoliaporto.com

Canto De Luz
Quattro camere in un grazoso B&amp
da 85 euro a notte
Rua do Almada, 539, Tel. +351.225492142
www.cantodeluz.com

Palácio Fenizia
Delizioso boutique hotel in pieno centro.
Doppia da 135 euro
Rua Fernandes Tomás, 215
Tel. +351.225371303
www.palaciofenizia.com

Info utili

IN AEREO l’aeroporto è a 15 km dalla città alla quale è collegato da un’ottima rete di trasporti pubblici (autobus, metro, taxi). www.ana.pt
IN TRENO Porto è raggiunta da treni internazionali (Eurostar) e nazionali. Le principali stazioni ferroviarie sono quelle di São Bento e Campanhã.
www.infraestruturasdeportugal.pt
MEZZI PUBBLICI Porto è attraversata da una rete di bus e da 6 linee della metropolitana che collega la città anche ad alcuni comuni limitrofi. L’Andante Tour è una carta turistica valida su tutta la rete di trasporti pubblici per 24 ore (7 euro) o 72 ore (15 euro).
www.metrodoporto.pt
INFORMAZIONI GENERALI www.visitportoandnorth.travel