Dermatite atopica - SuperSIGMA
Premiaty > MONDO JUNIOR Marzo 2020

Dermatite atopica

Premiaty > MONDO JUNIOR

Analizziamo insieme questa patologia cutanea e vediamo quali sono i rimedi migliori pr prevenirla e attenuarla


La dermatite atopica è una patologia cutanea infiammatoria cronica ad andamento recidivante, cioè che sparisce e ritorna. Si manifesta in prevalenza nel bambino piccolo: il 30% dei lattanti mostra queste lesioni cutanee, destinate a sparire nell’85% dei casi a cinque anni. L’eczema insorge tuttavia anche in soggetti più grandi con sintomi più importanti e spesso invalidanti. Il prurito può impedire il riposo notturno, causare irrequietezza e insonnia.

Le lesioni

Le lesioni hanno caratteristiche e disposizioni tipiche in base all’età. Nel lattante sono sulle guance e sulla fronte, oppure sul capo sotto forma di crosta lattea. Nel bambino e nell’adolescente il viso, la regione periorale, la zona retroauricolare, le palpebre, il gomito, il ginocchio e le pieghe delle mani e dei piedi sono le zone maggiormente interessate. Le lesioni possono avere aspetto vescicolo-papuloso con desquamazione oppure presentarsi come escoriazioni, le tipiche lesioni da grattamento. In alcuni casi si osserva un essudato sieroso.

I rimedi

Di solito sono finalizzati a ridurre la secchezza cutanea, quindi vanno evitati i bagni prolungati, l’uso di spugne e l’impiego di saponi detergenti. Queste procedure, infatti, asportano il naturale strato lipidico di difesa della pelle. Applicare creme emollienti e idratanti su tutto il corpo dopo ogni bagno e doccia e alla sera, specialmente sulle zone più secche e più pruriginose, consente di mantenere integro il naturale film lipidico protettivo. Sul volto sono indicate creme a base di vitamina E. Durante l’inverno evitate il riscaldamento eccessivo della casa per contrastare secchezza e sudore che possono peggiorare il prurito.