Premiaty > PRONTI SI PARTE Gennaio 2020

Zurigo, il “tesoro” della Svizzera

Premiaty > PRONTI SI PARTE

Centro finanziario svizzero per eccellenza, Zurigo è anche ricca di luoghi e monumenti da visitare, testimonianze artistiche e culturali che l’hanno caratterizzata nel corso del tempo.

Il suo nome deriva dal tedesco “zu reich” (troppo ricca) e, in effetti, Zurigo è uno dei centri finanziari e bancari più importanti in tutto il mondo. La città però, situata nel Nord della Svizzera, è anche caratterizzata da una vitalità artistica e culturale di tutto rispetto, che ogni anno attira migliaia di visitatori.

UNA MAGICA ATMOSFERA

Se in estate non si può perdere il panorama offerto dal Lago di Zurigo baciato dal sole e dal fiume Limmat che taglia il centro storico, la stagione invernale regala invece un paesaggio magico, imbiancato dalla neve che rende ancora più suggestive le vie pittoresche della città. Qualunque sia il periodo scelto per una visita, insomma, preparatevi a lasciarvi conquistare da tanta bellezza!

DA NON PERDERE

Ma quali sono i principali luoghi da scoprire? Sicuramente la St. Peterskirche, la chiesa più antica di Zurigo (sembrerebbe risalire all’857 d.C.), famosa soprattutto per il campanile caratterizzato da un orologio di addirittura 8 metri di diametro! Gli appassionati di architettura religiosa resteranno colpiti, inoltre, dalla cattedrale Fraumünster: celebri le sue cinque vetrate istoriate, realizzate dall’artista bielorusso Marc Chagall negli anni ’80 del 1900.

SIMBOLI CITTADINI

Il duomo cittadino (Grossmünster), dedicato ai santi patroni Regula e Felice, è invece facilmente riconoscibile per le due torri gotiche che affiancano la facciata romanica, coperta da cupole in stile barocco. Costruita sulla riva del fiume Limmat, infine, la Wasserkirche (“chiesa sull’acqua”) che, nel 1632, è diventata sede della prima biblioteca comunale di Zurigo, caratterizzata da splendide vetrate dell’artista locale Augusto Giacometti.

ALL’INSEGNA DELL’ARTE

Passeggiando per le strade cittadine si trovano anche numerosi musei: il principale è il Kunsthaus, dove vengono ospitate collezioni di epoche diverse (dal Medioevo ai giorni nostri), con grande attenzione soprattutto per l’arte moderna (da Picasso a Van Gogh, da Munch Matisse, solo per citare alcuni artisti). Particolarmente originale, infine, il piccolo Beyer Museum, interamente dedicato al tema della misurazione del tempo e all’evoluzione dei dispositivi utilizzati con questo obiettivo.

LE VIE DELLO SHOPPING

Non solo arte e storia. Zurigo, infatti, è anche una città piena di vita e le sue vie sono piene di caffè e ristoranti nonché di locali per il divertimento di abitanti e turisti. Per chi vuole fare un po’ di acquisti, inoltre, l’elegante via dello shopping (Bahnhofstrasse) è pronta ad accoglierlo con boutique di alta moda, grandi magazzini, gioiellerie e negozi di orologi.