Uno scudo contro i malanni di stagione - SuperSIGMA
Premiaty > BENESSERE Ottobre 2018

Uno scudo contro i malanni di stagione

Premiaty > BENESSERE

Le difese immunitarie sono la protezione fondamentale 
della nostra salute, ma vanno nutrite adeguatamente

Tenere a bada lo stress, dormire bene e non meno di 7 ore a notte, fare regolarmente una moderata attività fisica: sono queste alcune delle regole basilari per avere un sistema immunitario efficiente. Prima ancora, però, bisogna prestare attenzione a quel che si mette in tavola giorno per giorno.
Un’alimentazione adeguata è, infatti, ancora una volta, il primo ingrediente della prevenzione di raffreddori e influenze che, dall’autunno in poi, sono sempre in agguato.

Vitamine e intestino sano

Con l’arrivo dei virus – di cui, soprattutto in questo periodo, è facile essere vittime – e in vista del picco di influenze, è bene non farsi cogliere impreparati. In cima alla lista degli indispensabili per rafforzare le proprie difese, e che non devono mai mancare sulla tavola di tutti i giorni, ci sono le vitamine, garantite – come è risaputo – da una dieta varia in cui abbondino tutti i tipi di frutta e verdura, sempre privilegiando quelle di stagione e seguendo la regola di mangiarne un po’… di tutti i colori.

Un ruolo fondamentale nella strategia difensiva del nostro organismo è poi giocato dal microbiota umano, ossia la flora batterica che colonizza naturalmente l’intestino; una flora efficiente, infatti, è il primo responsabile della risposta immunitaria agli attacchi delle malattie. Per mantenerla in salute e nutrirla adeguatamente – oltre a evitare l’abuso di farmaci, e in particolare di antibiotici (che, è bene ricordare, vanno presi solo quando davvero necessario e su prescrizione medica) – è importante puntare sui celebri fermenti lattici vivi tra cui, in primo luogo, quelli dello yogurt; per una maggiore efficienza non dimenticate di scegliere quello probiotico, i cui fermenti riescono a superare la barriera gastrica invece di “morire” prima di raggiungere la meta dell’intestino.

Le verdure, ancora una volta, sono essenziali: privilegiate quelle a foglia verde, ancor meglio se amare, dal tarassaco al radicchio alla cicoria.

Ingredienti per difendersi

Per completare e insaporire i piatti strizzando l’occhio alle difese immunitarie, l’aglio fresco è un vero toccasana: tra i suoi numerosi benefici c’è anche il contributo che apporta al sistema immunitario, grazie allo zolfo e a una sostanza, l’allicina, dalla funzione antibatterica che partecipa alla pulizia dell’intestino.
Gli studi dimostrano che chi consuma aglio regolarmente ha il 46% in meno di probabilità di prendere un raffreddore e recupera più velocemente: la cucina italiana è dunque favorita, dato che sembra che sia sufficiente usare un paio di spicchi d’aglio al giorno per beneficiare di questi effetti.

Infine, oltre al miele – tra i cui ormai noti benefici sembra ci sia anche un blando effetto antibiotico e di rinforzo del metabolismo, e dunque di smaltimento delle scorie – la lista della spesa per un sistema immunitario efficiente si arricchisce, a sorpresa, dei frutti di mare, che sono una ricca fonte di sali minerali.

Chiudono l’elenco i funghi: il betaglucano contenuto, infatti, contribuisce alla risposta immunitaria nei confronti delle infezioni: sbizzarritevi, dunque, con le ricette autunnali ricche di questi gustosi prodotti e concedetevi abbondanti tazze di tè caldo (nero o verde, entrambi benefici grazie agli amminoacidi contenuti) per scaldarvi nei pomeriggi di pioggia. Un modo piacevole di rafforzare l’organismo!

Un aiuto dalle spezie

Per dare una mano alle proprie difese naturali ci si può affidare alla carica antinfiammatoria, antiossidante e antibatterica delle spezie.
I piatti si possono dunque insaporire abbondantemente con peperoncino, curcuma, zafferano, zenzero, cannella, chiodi di garofano e anice stellato, ottimi anche per preparare infusi e tisane.