Premiaty > CUCINE DEL MONDO Maggio 2020

Russia, una lunga storia culinaria

Premiaty > CUCINE DEL MONDO

La particolare e articolata storia politica della Russia ha influenzato, nel corso degli anni, anche la sua tradizione gastronomica, che è oggi ricca di ricette di provenienze diverse.

La cucina russa è il risultato di secoli di eventi e vicissitudini storiche che hanno influenzato la cultura e le tradizioni popolari. Anche se, nel mondo, si è diffusa soprattutto la gastronomia zarista (quella più gourmet, diventata famosa grazie agli chef francesi presenti a corte) in realtà l’autentica cucina del territorio è povera, utilizza ingredienti semplici e presenta pochi piatti.

PRODOTTI DELLA TERRA

Alla base della tradizione culinaria russa, infatti, ci sono tuberi e cereali: patate e barbabietole, in particolare, sono le protagoniste delle immancabili zuppe, spesso accompagnate da burro e panna acida. Molto consumato, inoltre, il pesce di lago o fiume che viene marinato o servito con salse agrodolci.

I PIATTI TIPICI

Il baluardo culinario dei russi all’estero è, senza dubbio, il Bortsch: una zuppa di manzo e barbabietola, caratterizzata dal colore rosso brillante. Oltre a questa versione, si trova anche quella a base di cavolo, prezzemolo e aneto, mentre nel Shchi vengono aggiunti carne, cavolo e patate.

PESCE IN TAVOLA

Il salmone è il protagonista del Kulibiac, una torta salata farcita anche di riso, funghi e uova, servita con la panna acida. Quest’ultima è immancabile, inoltre, nei Blinis: il tipico antipasto russo, formato da piccoli dischi simili alle crepes serviti con caviale rosso. A base di pesce, poi, anche la zuppa Rybnaia soljanka, di solito preparata con aringa, pomodori, cetrioli e cipolle.

PER CHI AMA LA CARNE

Non mancano, ovviamente, piatti di carne: il più famoso è lo Stroganoff, filetto di vitello tagliato a dadini e fatto rosolare per poi servirlo con funghi e una salsa a base di panna acida, pomodori e cipolle. Piuttosto diffuso anche il Pollo alla Kiev: qui il petto viene farcito con limone, erbe aromatiche e burro all’aglio, impanato e fritto.

LE PORTATE PIÙ GOLOSE

La Russia ci regala, infine, una ricca scelta di dolci. Celebri, ad esempio, il Prjanik - pane al miele preparato con frutta secca, spezie e frutti di bosco - la Sharlotka (torta a base di pan di Spagna che racchiude un cuore di purea di frutta o crema pasticcera) e il Ptichye moloko, un “lingotto” di meringa ricoperto di cioccolato. Da provare anche il Medovik, una vera e propria esplosione di calorie: una torta millefoglie con strati di biscotto ricoperti di noci e alternati a crema caramellata.