Premiaty > PRONTI SI PARTE Luglio 2019

Lisbona, città intima e malinconica

Premiaty > PRONTI SI PARTE

Con lo sguardo proteso verso il grande oceano, la capitale del Portogallo affascina con le sue atmosfere intime e romantiche, che hanno reso celebre in tutto il mondo la “saudade” portoghese.

Situata sull’estuario del fiume Tago e nel punto più ad ovest del vecchio continente, Lisbona è l’unica capitale europea ad affacciarsi sull’Oceano Atlantico. Terra di grandi navigatori, le sue strade sono pervase da un velo di malinconia, così tanto vagheggiata nelle dolci melodie dei cantanti del Fado (la musica popolare portoghese).

PATRIMONIO DELL’UMANITÀ

Proprio dal porto di Lisbona, i grandi conquistatori partivano per le loro traversate oceaniche al fine di raggiungere le Indie: la torre di Belém, simbolo dell’omonimo quartiere e dell’intera città, fungeva da faro e punto di riferimento per i vascelli che solcavano l’Atlantico. Oggi fa parte del patrimonio dell’Unesco.

LA MERAVIGLIA CONTINUA

Non abbiamo bisogno di allontanarci troppo dalla torre per godere dello splendore del monumento più importante della capitale, il Monastero de los Jeronimos. Questa bellezza architettonica fu costruita in onore di Vasco de Gama e in essa è custodita la sua tomba insieme a quella del poeta Fernando Pessoa.

UNA VISTA MOZZAFIATO

Immergiamoci adesso a pieno nelle meraviglie di Lisbona, ammirandola dall’alto del castello di San Giorgio: per secoli, i popoli che hanno dominato il territorio hanno utilizzato questa roccaforte, rendendola una vera e propria città indipendente. Oggi, dal suo belvedere, è possibile godere del panorama mozzafiato della capitale lusitana.

NEL CUORE DELLA CITTÀ

Ma è percorrendo le stradine ripide di Lisbona che possiamo godere a fondo di quell’atmosfera dal retrogusto malinconico che la contraddistingue, il Barrio Alto. Un tempo abitato dalle famiglie più benestanti, è ora luogo di incontro di artisti e creativi. Il Chado, ricco di monumenti, è invece il quartiere dello shopping; gli edifici dell’Alfama, infine, osservano il mare, mentre dai bar e dai locali risuonano in sottofondo le melodie del Fado. Camminando per le strade cittadine è impossibile non ammirare le famose “azulejos”, le tipiche ceramiche portoghesi - solitamente bianche e azzurre - decorate con una grande varietà di motivi: da quelli floreali a quelli sacri, senza dimenticare scene di battaglia.

LA MAGIA DELL’OCEANARIO

È stato costruito nel 1988 e vi lascerà a bocca aperta per la varietà di specie marine che vivono al suo interno: l’Oceanario è uno dei più grandi acquari del mondo, ospita oltre 8000 specie marine - tra animali e vegetali - ed è l’unico a riprodurre fedelmente tutti gli ecosistemi oceanici presenti sul pianeta. Uno spettacolo da non perdere!

Il tram 28 è diventato, ormai, un'attrazione per i turisti: attraversa Lisbona percorrendo le sue stradine tortuose e garantendo un tour appassionante di tutta la città.