La dieta durante la stagione fredda - SuperSIGMA
Premiaty > MONDO DONNA Gennaio 2022

La dieta durante la stagione fredda

Premiaty > MONDO DONNA

Assieme a uno stile di vita sano, che preveda attività fisica e vita all’aperto, una dieta sana, varia ed equilibrata può aiutare davvero a contrastare i malanni di stagione. In inverno è bene prediligere vitamine e minerali con potere antiossidante e antinfiammatorio

È ormai noto che durante il periodo invernale le nostre difese immunitarie non si abbassano a causa del freddo e che ci ammaliamo con maggior facilità proprio in questa stagione perché aumentano le occasioni di contagio e di trasmissione di batteri e virus negli ambienti chiusi. Ciò avviene soprattutto in spazi riscaldati e poco arieggiati come uffici, scuole, pub e luoghi di ritrovo in genere. Per affrontare e superare al meglio l’inverno la prevenzione è importantissima a qualsiasi età, ma soprattutto per bambini anziani, solitamente più vulnerabili.

L’alimentazione come strumento di prevenzione

L’alimentazione può senza dubbio aiutarci a prevenire e a contrastare i tipici malanni invernali e a mantenere efficiente il nostro sistema immunitario, ma è bene ricordare che una dieta corretta, per funzionare in modo ottimale, deve essere mantenuta durante tutto il corso dell’anno. Inoltre, non bisogna dimenticare che una dieta equilibrata, e il più possibile varia, deve necessariamente essere inserita all’interno di uno stile di vita sano che preveda anche l’esclusione del fumo e la pratica di una regolare attività fisica. Un regime alimentare di questo tipo è in grado di apportare al nostro organismo tutte le preziose sostanze nutritive di cui necessitiamo e, tra queste, anche quelle che possono aiutare ad aumentare le difese del nostro corpo.

Per esempio rappresentano una risorsa preziosa le vitamine A, E, C, i sali minerali zinco e selenio, gli acidi grassi Omega 3, 6 e 9 perché svolgono funzioni protettive, antiossidanti, antinfiammatorie e di stimolazione della produzione degli anticorpi.

L’importanza dell’idratazione

Una dieta corretta deve garantire sempre un’adeguata idratazione giornaliera, soprattutto in concomitanza con stati febbrili, quando è più che mai necessario reintegrare i liquidi persi a causa dell’elevata temperatura corporea e della conseguente sudorazione. In linea generale si raccomanda di bere almeno 2 litri di acqua al giorno, ma sono consigliati
anche spremute d’agrumi, brodi di verdure, bevande calde come tisane, infusi, tè e caffè d’orzo.

Cosa mangiare contro i malanni invernale

  1. 5 porzioni al giorno tra frutta e verdura fresche di stagione, variandone i colori.
  2. Primi piatti asciutti conditi con sughi a base di verdure di stagione.
  3. Minestrone, brodo, passato di verdure e di legumi.
  4. Con i secondi piatti è bene alternare pesce, uova, legumi, formaggi e
    carni preferibilmente bianche . Latte, yogurt, kefir.
  5. Frutta secca a guscio, in particolare mandorle, noci, nocciole.
  6. Spremute d’arancia o di agrumi misti .
  7. Olio di oliva extra vergine per condire, preferibilmente a crudo.
  8. Spezie ed erbe aromatiche a volontà