Premiaty > PRONTI SI PARTE Gennaio 2019

La città che non dorme mai

Premiaty > PRONTI SI PARTE

Madrid cattura con la sua vitalità contagiosa e il calore della sua popolazione, amante della notte e della compagnia. Un tripudio di colori e cultura invade le strade della capitale spagnola: pronti per questo nuovo viaggio?

Madrid rappresenta il perfetto connubio tra arte, cultura e divertimento. La movida madrileña è forse una delle più dinamiche al mondo, le strade della città sono affollate fino all’alba, tra locali caratteristici e palazzi storici dalla bellezza mozzafiato. Viaggiamo insieme alla scoperta della città che non dorme mai.

VIAGGIO NELLA STORIA

La capitale spagnola ospita tre dei musei più importanti a livello internazionale: il Prado, il Reina Sofia e il Thyssen-Bornemesza. Raccolgono opere dal valore storico e artistico inestimabile, come la celebre Guernica di Picasso o i lavori di Caravaggio, Goya, Dalì e molti altri ancora. Suggestivo è il Palazzo Reale, oggi impiegato solo per le cerimonie ufficiali, ma imponente nella sua struttura che comprende oltre 3.000 stanze. A completare il tour, la Cattedrale dell’Almudena - mix di stili architettonici - e la Plaza Mayor, con il monumento in onore di Filippo III.

AMANTI DELLA VITA NOTTURNA

Gli spagnoli sono un popolo vivace e dinamico, amante del divertimento fino alle prime luci dell’alba. Per questo, le strade e le piazze di Madrid sono ricche di bar e locali, negozi e caffetterie. Una delle zone più animate è la Puerta del Sol, la piazza che per tradizione ospita il Capodanno madrileño, famosa soprattutto per la statua dell’Orso e del Corbezzolo e per il Chilometro Zero (il punto di riferimento della rete stradale della Spagna, dal quale si misurano le distanze tra tutte le strade del Paese).

CULTURA E DIVERTIMENTO

Il Barrio de Las Letras, invece, è il quartiere letterario della città, anch’esso noto per la sua mondanità e per i suoi numerosi locali. Salamanca infine, ricco di negozi e boutique di lusso, è la meta ideale e imperdibile per chi ama passare il tempo a fare shopping. 

LA TRADIZIONE A TAVOLA

Se siete tra coloro che, quando viaggiano, amano assaggiare la cucina tipica del posto, non resterete delusi. Il Cocido Madrileño, ad esempio, è uno dei piatti della tradizione spagnola, quasi un’istituzione. È consumato in tre fasi differenti, chiamate Vuelcos, poiché si tratta di una portata sostanziosa, costituita da carne, verdure, patate e ceci. I turisti fanno a gara anche per degustare le Tortillas che - nei numerosi locali della capitale - vengono servite spesso come Tapas, ossia come parte di un aperitivo, che per i madrileñi è una vera e propria filosofia. Infatti, “Ir de tapa” o “Tapear” sono espressioni entrate a far parte della lingua corrente. 

UN GIRO AL RASTRO

Da oltre 400 anni, il quartiere latino è animato dalle bancarelle del più antico mercato delle pulci d’Europa, El Rastro, che ha luogo tutte le domeniche. Partendo dalla Ribera de Curtidores, fino a Plaza de Cascorro e ancora oltre, le strade si riempiono di venditori che propongono prodotti di ogni genere, dall’antiquariato ai vinili fino ai libri antichi.

RELAX AL PARCO DEL RETIRO

Poco distante dal centro della città si trova il parco del Retiro, utilizzato dalla famiglia reale come oasi di pace, prima di essere aperto al pubblico nel 1868. Il parco è ricco di monumenti e costruzioni di interesse, come il Palazzo di cristallo, imponente costruzione in vetro adibita a serra. Il Retiro ospita l’unica statua al mondo raffigurante la caduta negli inferi di Lucifero.