Premiaty > CUCINE DEL MONDO Giugno 2019

Gusto e raffinatezza sulla tavola libanese

Premiaty > CUCINE DEL MONDO

Fortemente influenzata dalla tradizione araba, la cucina libanese è tra le più ricche e raffinate del Medioriente. Diamo inizio a un nuovo viaggio culinario tra sapori, spezie e aromi.

Diventata famosa in tutto il mondo negli ultimi anni, la cucina libanese è considerata una delle migliori tra quelle mediorientali, grazie alla ricchezza di sapori e ricette che la caratterizzano.

UN’ESPLOSIONE DI GUSTO

Erbe aromatiche, spezie e condimenti, del resto, sono largamente utilizzati in tutti i piatti, che sono davvero numerosi: pietanze a base di carne, insalate, creme di verdure sono i protagonisti della tavola, pronti a conquistare il palato con il loro gusto intenso e inconfondibile. Se avete in programma un viaggio in Libano o volete provare un ristorante nella vostra città, ci sono alcune specialità che non potete proprio farvi sfuggire! Qualche esempio?

I RE DELLA CUCINA LIBANESE

Da provare, innanzitutto, la selezione di antipasti (chiamati “meze”), formati per lo più da assaggi cremosi da condividere tra i commensali. Uno dei piatti immancabili è sicuramente l’”hummus”, crema a base di ceci e tahina (pasta di semi di sesamo) aromatizzata, che si può gustare da sola oppure spalmata sul pane pita o in accompagnamento ad altre pietanze. Si trova spesso, ad esempio, con i “falafel”, le polpette fritte di legumi e spezie, che rappresentano lo street food libanese per eccellenza.

DA NON PERDERE

Lasciarsi conquistare dai sapori levantini significa anche assaggiare il famoso “taboulé” (o “tabbouleh”): si tratta di un’insalata a base di bulgur, cipolle e pomodori, arricchita con menta, olio, prezzemolo e limone. Immancabile in ogni pasto, poi, il già citato pane pita, dalla forma piatta e rotonda, preparato senza lievito. Ottimo da gustare con altri cibi, provate a farcirlo con creme, formaggi, carne e falafel: non vi deluderà! Simile al pane pita è il “manaqish b’zaatar”, la sottile pizza libanese speziata che può essere servita anche a colazione.

PER CHI AMA LA CARNE

Gli amanti delle portate a base di carne apprezzeranno senza dubbio il “kibbeh”, formato da saporite crocchette di bulgur o semolino farcite con l’agnello, che possono essere fritte, lessate o cotte al forno e solitamente accompagnate da “hummus” o yogurt. Particolarmente buoni anche i “sambousek”, fagottini di carne (o verdure) serviti soprattutto tra gli antipasti.

I DOLCI PIÙ GUSTOSI

Se, dopo tutte queste prelibatezze, avete ancora un po’ di posto per il dolce potete scegliere tra una ricca varietà di proposte. La maggior parte dei dessert libanesi viene preparata con il “kashta” (o “ashta”), una sostanza a base di latte, acqua di rose e fiori di arancio. Lo trovate, ad esempio, all’interno del “knefeh” - realizzato con uno speciale impasto a base di pasta fillo – e nell’”halewet el jeben”, un rotolo di formaggio, di solito tagliato a fette o utilizzato per preparare altri dolci. Tra le numerose specialità da assaggiare vi proponiamo, infine, i “ma’amul”: fragranti biscotti ripieni con noci, datteri e zucchero, preparati soprattutto in occasione delle festività.