Premiaty > SUPERFOOD Novembre 2018

Curcuma, lo "zafferano indiano"

Premiaty > SUPERFOOD

Questa spezia, di origine asiatica, è molto usata per la sua versatilità in cucina soprattutto nella versione in polvere. Dal colore oro brillante, dona ai piatti grande vivacità e un sapore intenso.

È ormai diventata una delle spezie maggiormente utilizzate ai fornelli, spesso sostituita allo zafferano per preparare salse e primi piatti, perché più economica e dal gusto più delicato.

Un pieno di benessere

La curcuma – ingrediente fondamentale del curry - è ricca di virtù e ha un effetto benefico sulla nostra salute, soprattutto per l’azione analgesica e antinfiammatoria svolta dal suo principio attivo, la curcumina. È, inoltre, un importante antiossidante che contrasta i radicali liberi e ha proprietà disintossicanti. Da non sottovalutare, infine, il suo contenuto di vitamine (B, C, E e K) e di minerali, primi fra tutti ferro, magnesio e potassio.

Piatti colorati e gustosi

L’uso di questa spezia – appartenente alla stessa famiglia dello zenzero - stimola la creatività in cucina: unita all’acqua di cottura, ad esempio, donerà alla pasta o al riso un colore dorato e un piacevole sapore. Da provare anche nell’impasto di pane, pizza e biscotti oppure come ingrediente segreto per la preparazione di creme e farciture di deliziosi dessert.

Un latte speciale

La curcuma, inoltre, è utilizzata per realizzare il famoso Golden Milk (latte d’oro) che sembra avere la capacità di stimolare il sistema immunitario. Si tratta di una pasta creata con della curcuma in polvere cotta in acqua e successivamente mescolata in un bicchiere con latte vegetale, miele e olio di mandorla.