Premiaty > AGENDA DEL MESE Gennaio 2018

Agenda di Ottobre 2017

Premiaty > AGENDA DEL MESE

Hostaria
Dal 13 al 15 ottobre 
Verona
www.hostariaverona.com


Tre giorni dedicati al vino e al concetto popolare di ospitalità, a cui aderiscono ristoranti e osterie del centro storico di Verona. Attraverso un percorso itinerante lungo 3 chilometri, il pubblico diventa il vero protagonista della festa, tra degustazioni di birre artigianali e vini proposti dai birrifici e dalle cantine aderenti e assaggi delle eccellenze gastronomiche locali.

Monet
Dal 19 ottobre
Complesso del Vittoriano, Roma
www.ilvittoriano.com/mostra-monet-roma.html

L’Ala Brasini del Complesso del Vittoriano celebra il pittore impressionista con un’esposizione che ricostruisce il suo percorso artistico: dagli esordi, le celebri caricature della fine degli anni ’50 dell’800, attraverso i paesaggi rurali e urbani di Londra e Parigi, alle tele degli amati fiori del suo giardino, fino alle monumentali Ninfee e Glicini. In tutto saranno esposte circa 60 opere provenienti dal Musée Marmottan Monet, che ha festeggiato nel 2016 gli 80 anni di vita.

Triestebookfest 
La città dei lettori
Dal 20 al 22 ottobre 
Trieste

www.triestebookfest.com

Per il secondo anno consecutivo, il festival indaga il rapporto tra letteratura e altre arti. Si tratta di un evento ricco di incontri, presentazioni, spettacoli, letture e proiezioni di film dedicate ad adulti e ragazzi. Oltre alla parte centrale del festival sono previsti incontri ed eventi collaterali durante tutto l’anno. Il titolo scelto per l’edizione 2017 è MISMÀS, termine non solo del dialetto triestino ma utilizzato anche in varie aree 
del Mediterraneo che indica la contaminazione, 
il “rimescolamento” di linguaggi.

Steve McCurry - Icons

Fino al 5 novembre

Ex Convento di San Francesco d’Assisi, Siracusa

www.stevemccurrysiracusa.it



Cento scatti del grande fotografo americano in mostra a Siracusa, per apprezzare il meglio della sua quasi quarantennale produzione e proporre ai visitatori un percorso attraverso il complesso universo di emozioni che caratterizza le sue immagini: dai suoi viaggi 
in India e Afghanistan, al campo profughi di Peshawar, in Pakistan, dove è stata scattata l’immagine di Sharbat Gula, che è diventata un’icona assoluta della fotografia mondiale.