Magazine Premiaty

Paura dell'ambulatorio

Scopriamo come tranquillizzare i nostri amici a quattro zampe prima dell’incontro con il veterinario

La paura dell’ambulatorio è molto diffusa, sia nel cane sia nel gatto. I motivi sono solitamente legati al timore di tutto quello che è sconosciuto: la paura del viaggio in macchina, la presenza di stimoli chimico-olfattivi di pericolo all’interno della struttura, il ricordo di esperienze sgradevoli che si riferiscono al passato.

Come si risolve?

Il modo migliore per affrontare la situazione è cercare di abituare gradualmente i vostri cani e gatti all’ambiente dell’ambulatorio. Per quanto riguarda il gatto, si tratta di un paziente particolare, non facile da abituare e spesso poco collaborativo. È molto sensibile allo stress, tanto che la sua glicemia può subire numerosi sbalzi durante queste apparentemente banali occasioni. Provate quindi a lasciare sempre a disposizione il trasportino aperto, in un angolo tranquillo della casa, in modo che il gatto possa entrare e uscire senza sentirsi in trappola. All’interno infilate un panno morbido e un gioco. Di tanto in tanto poi, appoggiate nel  trasportino uno dei suoi bocconcini preferiti, così che il gatto inizi a collegare l’oggetto a qualcosa di gustoso. Questo serve anche a evitare l’associazione del trasportino e del viaggio unicamente con l’ambulatorio. Provate poi a spruzzarvi all’interno dei feromoni felini, che tranquillizzeranno il vostro gatto, circa un’ora prima di uscire di casa.

Se avete un cane, invece, sarà più semplice abituarlo all’ambulatorio, fin da quando è cucciolo. Durante il primo incontro del cane con il veterinario, che dovrebbe durare almeno 30/40 minuti, è consigliabile evitare ogni operazione fastidiosa e lasciare gironzolare liberamente l’animale per la stanza, in modo che possa familiarizzare con l’ambiente. Personalmente, se il cucciolo alla prima visita è particolarmente rilassato, insegno anche i primi esercizi (il “seduto” e il “no”), lo faccio salire sulla bilancia (preferibilmente in modo spontaneo, lasciandovi sopra qualche crocchetta) e, solo se è sereno e non mostra paura, lo visito sul tavolo (a meno che non ve ne sia necessità). Se nel primo periodo di vita del vostro amico a quattro zampe avrete il tempo e la pazienza di passare regolarmente (circa una volta alla settimana) dall’ambulatorio con lui, vedrete che presto, dopo le prime iniziali esitazioni, arriverà in sala d’aspetto di corsa, felice, in cerca di un saluto e di un bocconcino prelibato. Nei primi mesi si tratta di un’abitudine importantissima, che vi regalerà la soddisfazione di vedere il vostro cane rilassato, che “tira” addirittura il guinzaglio per entrare.

In pillole

Ecco qualche consiglio utile.

  • Abituate il cane e il gatto al trasportino e alla macchina.
  • Se l’animale dimostra paura, rimanete in silenzio, non consolatelo.
  • Spruzzate i feromoni in macchina e nel trasportino un’ora prima del viaggio.
  • Coprite il trasportino con un panno per evitare che l’animale veda cose che lo spaventano.
  • Avvolgete il gatto nel suo panno preferito durante la visita.
  • Organizzate uscite frequenti con destinazioni diverse, per evitare l’associazione del viaggio in macchina al veterinario.
  • Lavorate su premi come carezze o pezzetti di cibo associati all’ambulatorio, senza che però il cane venga visitato.