Magazine Premiaty

Colore, benessere e tipicità

L’ingrediente estivo perfetto per rimanere in linea senza rinunciare al gusto

Simbolo di italianità

Coprotagonista dei più grandi classici della cucina del Bel Paese (lasagne al ragù, melanzane alla parmigiana, pizza margherita, giusto per citarne alcuni), il pomodoro è un caposaldo dell’identità culinaria italiana. Lungo lo Stivale sono più di 300 le varietà prodotte e commercializzate, alcune di dominio nazionale e internazionale (come il San Marzano o il Pachino) altre preservate come intimi tesori regionali (come il Bovaiolo toscano o il Camone di Sardegna). I pomodori sono fonte di preziosi nutrienti tra i quali il potassio, minerale che aiuta a ridurre la pressione arteriosa, e la vitamina C, che stimola il buon funzionamento del sistema immunitario. Impossibile non citare poi il licopene, carotenoide ad azione antiossidante, di cui il pomodoro è ricchissimo, prezioso nella lotta all’invecchiamento cellulare.

Un ortaggio "antiage"

I pomodori sono fonte di preziosi nutrienti tra i quali il potassio, minerale che aiuta a ridurre la pressione arteriosa, e la vitamina C, che stimola il buon funzionamento del sistema immunitario. Impossibile non citare poi il licopene, carotenoide ad azione antiossidante, di cui il pomodoro è ricchissimo, prezioso nella lotta all’invecchiamento cellulare.

Pomodori secchi home made

Spesso conservati sott’olio, i pomodori secchi bastano da soli per conferire carattere e gusto anche ai piatti più semplici. Per realizzarli in casa: 1 kg di pomodori perini, 5 spicchi d’aglio, olio d’oliva extra vergine, timo, alloro e basilico. Procedimento: tagliate i pomodori nel senso della lunghezza, scolateli e metteteli ad essiccare su un’asse di legno coperti con garze. Lasciate i pomodori al sole fino a quando si saranno disidratati. Riponeteli, quindi, in vasi di vetro sterilizzati, aggiungete l’aglio a spicchi e le erbe aromatiche, riempite con olio extra vergine; richiudete i vasi e conservate fino al momento dell’utilizzo.

Tre grandi gruppi

Si possono classificare i pomodori in tre grandi gruppi: i pomodori insalatari, con polpa soda e abbondante, ottimi crudi e in insalata; i pomodori da serbo, tipici del Sud Italia e a frutto piccolo; i pomodori da salsa, dalla forma allungata, molto carnosi e poveri di semi.

Il Camone di Sardegna

Il Camone è un pomodoro tipico della Sardegna e della Sicilia. Le sue particolarissime sfumature, che vanno dal rosso scuro, all’arancione ramato e terminano con un verde intenso, sono il primo elemento distintivo. La polpa soda e il perfetto equilibrio tra note fresche, dolci e salate lo rendono perfetto per essere utilizzato a crudo in insalate e piatti freschi.