Magazine Premiaty

Cani e gatti: denti e igiene orale

Come si preserva la salute dentale dei nostri animali domestici? Con alcune accortezze possiamo prevenire patologie e vari disturbi

Cani e gatti nascono senza denti. L’eruzione dei denti da latte di solito inizia verso le 3 settimane di età e, a partire dal terzo mese e mezzo-quarto, questi vengono progressivamente sostituiti da quelli permanenti. Nella maggior parte dei casi, i denti decidui sono talmente piccoli che vengono deglutiti e il proprietario non si accorge di nulla. Altre volte invece, capita di trovarne per terra, anche insanguinati. Generalmente la dentizione definitiva si considera completata tra i 6-7 mesi.


Il cane ha 28 denti da latte. L’eruzione dei denti decidui in questa specie è variabile e dipende dallo stato di salute del cucciolo, dal sesso e anche dalla taglia. Iniziano a cadere intorno ai 3 mesi e 20 giorni e al compimento del sesto-settimo mese di vita tutti i denti permanenti sono al loro posto. Nell’intervallo tra i 4 e i 6 mesi attraverso la dentatura si riesce a individuare l’età di un cucciolo in maniera piuttosto precisa, con uno scarto di pochi giorni. In altri periodi della vita, invece, vanno presi in considerazione anche altri aspetti. La dentatura permanente del cane è formata da 3 coppie di incisivi superiori e inferiori, una coppia di canini superiore ed inferiore, 4 coppie di premolari superiori e inferiori, 2 coppie di molari superiori e 3 coppie di molari inferiori: 20 nell’arcata superiore e 22 in quella inferiore, per un totale di 42 denti.

Il gatto ha 26 denti da latte. La dentatura permanente è formata da 3 coppie di incisivi superiori ed inferiori, una coppia di canini superiore ed inferiore, 3 coppie di premolari superiori e 2 coppie di premolari inferiori, 1 coppia di molari superiore e inferiore per un totale di 30 denti (16+14).

Igiene del cavo orale

La bocca dei nostri animali domestici ha dei meccanismi di protezione naturali: la saliva è il più importante, poiché contiene numerose sostanze ad azione antibatterica. Inoltre, con il suo flusso continuo, favorisce la pulizia meccanica dei denti. Spesso nei cani di piccola taglia la ritenzione dei denti da latte interferisce con le operazioni di pulizia. Non di rado incisivi e canini decidui non cadono quando erompono i denti permanenti. Aiutarli con una pulizia bisettimanale del cavo orale con apposito spazzolino e dentifricio, estraendo elementi che non sono caduti spontaneamente, evita che si formino zone dove i detriti alimentari e l’eccessivo accumulo di placca e tartaro portino allo sviluppo di alitosi, infezioni ed eventuali problemi di occlusione.

Consigli utili

  • con delicatezza e senza arrecare troppo fastidio, incominciamo fin da quando sono cuccioli ad abituarli a una pulizia quotidiana, come fosse un gioco
  • per abituarli alle manipolazioni, iniziate spazzolando per primi gli incisivi, senza forzare l’apertura della bocca, le prime volte con un cibo a loro gradito
  • dopo la breve “seduta”, date al vostro cucciolo un premio in cibo, in modo che associ il fastidio ad un bocconcino prelibato
  • dopo qualche giorno si può passare ai denti laterali, premolari e molari, superiori ed inferiori
  • quando il soggetto avrà imparato e accettato queste operazioni, sarà sufficiente spazzolare i denti due volte alla settimana utilizzando uno spazzolino adatto. Ne esistono inoltre alcuni da infilare sul dito, particolarmente facili da maneggiare.